Breaking News
14 marzo prima giornata nazionale del paesaggio
TweetSharenews Il Mibact ha indetto per il 14 di...
D*Face e Obey a Las Vegas
TweetSharenews “Behind Closed Doors” è la nuova ed incredibile...
Da Aosta alla Scozia in sella ad un Ciao
TweetSharenews Avete capito bene, Hanry Favre ha caricato il...
Il destino incrociato di Dylan e Fo
TweetSharenews Per uno strano gioco del destino Dario Fo...
Le star di Hollywood contro Donald Trump
TweetSharenews Le elezioni negli Stati Uniti si avvicinano, incredibilmente...
Lo street artist Obey scende in campo dopo i fatti di Dallas
TweetSharenews Lo street artist di fama internazionale Shepard Fairey,...
Batman tra i profughi Siriani è la campagna di War Child
TweetSharenews Tra le tante tristi news noi vogliamo dare...

febbraio 23rd, 2015
BARREL: INDOSSARE L’ARTE

image

moda

di Giangiorgio Macdonald

Nello scenario italiano si sta affermando un nuovo brand, nato da pochi mesi ma in rapida diffusione : si chiama Barrel, nato dall’idea (e dalle dita) di tre abili disegnatori romani.

Barrel non è però  uno dei tanti marchi che, nati da un’idea estemporanea, durano (magari anche con alterni successi) pochi mesi per poi svanire, non avendo di per sé niente da dire se non una bella grafica. C’è qualcosa di più:  certo, anche in questo caso non mancano ovviamente disegni particolari e d’effetto, base essenziale per emergere in un ambiente già saturo di “provetti” artisti e imprenditori; ma c’è dell’altro. Basta guardare qualche lavoro per accorgersene. Tutti i soggetti rappresentati sui tessuti raffigurano episodi di rilevanza storica: dall’incendio di Roma dell’era neroniana  alla mano sul fuoco di Muzio Scevola, ma anche Niccolò Copernico e la rivoluzione eliocentrica, Tesla o l’invenzione del telescopio.  Alcuni degli episodi più famosi e significativi della storia occidentale e mondiale, che hanno creato e modellato la cultura e il mondo nel corso dei secoli.

barrell5

Il manifesto di Barrel è eloquente:

Arte e cultura rimandano ad un concetto di bellezza che serve a fornire all’uomo strumenti migliori per la convivenza sociale e civile.
Poeti, battaglie, opere d’arte, condottieri ed avvenimenti storici sono solo alcune delle nostre ispirazioni. Solo su solide basi culturali si può costruire un futuro migliore. Ripartiamo dalle origini. Le nostre origini.

La T-shirt, la felpa e il capo vestiario diventano perciò un mezzo per veicolare questo messaggio,questo bagaglio culturale e storico proprio della cultura occidentale e mondiale, descritto a partire dall’iconografia del disegno e unita con l’intuizione della sua descrizione nel cartellino unito al capo, che perde quel ruolo di mero inessenziale accessorio da cestinare immediatamente, per acquisire una rilevanza propria, descrittiva e quasi istruttoria.

barrell4

Rilevanza che in Barrel si trasforma in unicità: ogni settimana infatti il brand capitolino omaggia alcuni degli eventi unici  ed irripetibili avvenuti nel mondo con un pezzo altrettanto unico, un singolo esemplare interamente dipinto a mano per rimarcare la peculiarità e l’eccezionalità dell’ evento con un’opera altrettanto unica.

barrell3

Forte di queste peculiarità, il marchio si sta già diffondendo nel territorio capitolino, dove è nato e come ogni creatura muove i suoi primi passi: precisamente dietro piazza Trilussa, cuore di Roma dedicato al poeta romano simbolo di quell’arte romanesca alle origini della cultura romana e quindi occidentale , dove le opere realizzati sono “in esposizione” presso Acid Drop (Via del Moro 14), uno dei principali streetshop del panorama romano; e ben presto lo sarà presso gli altri dei principali punti di riferimento dello streetwear romano.

Inoltre sono in programma collaborazioni con importanti artisti emergenti  che dovrebbero prendere forma nei prossimi mesi.

 Perché Barrel mira a far parlare d’arte indossandola, e viceversa.

Per ulteriori info rinviamo alla pagina facebook di Barrel

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *