Breaking News
14 marzo prima giornata nazionale del paesaggio
TweetSharenews Il Mibact ha indetto per il 14 di...
D*Face e Obey a Las Vegas
TweetSharenews “Behind Closed Doors” è la nuova ed incredibile...
Da Aosta alla Scozia in sella ad un Ciao
TweetSharenews Avete capito bene, Hanry Favre ha caricato il...
Il destino incrociato di Dylan e Fo
TweetSharenews Per uno strano gioco del destino Dario Fo...
Le star di Hollywood contro Donald Trump
TweetSharenews Le elezioni negli Stati Uniti si avvicinano, incredibilmente...
Lo street artist Obey scende in campo dopo i fatti di Dallas
TweetSharenews Lo street artist di fama internazionale Shepard Fairey,...
Batman tra i profughi Siriani è la campagna di War Child
TweetSharenews Tra le tante tristi news noi vogliamo dare...

fotografia

Bring Back Those Colours è una mostra che nasce dal viaggio di un fotografo attraverso i visi, le cerimonie, i templi e la vita di tutti i giorni, nella spettacolare cornice del Nepal. Un evento Polinice

L’esperienza del giovane fotografo Jacopo Brogioni, appassionato di viaggi, culture e situazioni sociali, è narrata da foto di grande impatto visivo.

Il progetto ritrae e racconta i colori del Nepal pochi mesi prima della distruzione e la vita del paese dopo i terremoti. Il fotografo è stato, infatti, di nuovo in viaggio per testimoniare la situazione drammatica ed il dolore dopo la tragedia. Muovendosi lungo un percorso variabile, ha attraversato le zone più colpite dai sismi tra le quali il distretto di Gorkha e i villaggi di Simjung, Dhodeni e Baluwa, i distretti di Kathmandu e Sindhupalchock e le città di Bhaktapur e Pokhara.

Vi invitiamo a partecipare SABATO 26 SETTEMBRE presso il Corner D del Museo nazionale delle Arti del XXI secolo di Roma (MAXXI) in via Guido Reni, 4 A .

Ingresso ad offerta libera
Il ricavato della Mostra andrà in favore di UNICEF per la ricostruzione di opere in Nepal dedicate all’infanzia e all’istruzione

Di seguito il link all’evento

https://www.facebook.com/events/500869356758301/

Bring Back Those Colours

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *