Breaking News
14 marzo prima giornata nazionale del paesaggio
TweetSharenews Il Mibact ha indetto per il 14 di...
D*Face e Obey a Las Vegas
TweetSharenews “Behind Closed Doors” è la nuova ed incredibile...
Da Aosta alla Scozia in sella ad un Ciao
TweetSharenews Avete capito bene, Hanry Favre ha caricato il...
Il destino incrociato di Dylan e Fo
TweetSharenews Per uno strano gioco del destino Dario Fo...
Le star di Hollywood contro Donald Trump
TweetSharenews Le elezioni negli Stati Uniti si avvicinano, incredibilmente...
Lo street artist Obey scende in campo dopo i fatti di Dallas
TweetSharenews Lo street artist di fama internazionale Shepard Fairey,...
Batman tra i profughi Siriani è la campagna di War Child
TweetSharenews Tra le tante tristi news noi vogliamo dare...

#arte

Natura in Scena di Costanza Alvarez de Castro

A cura di Giovanni Argan e con la collaborazione di RomAncora

Inaugurazione sabato 5 novembre 2016  ore 18:00

Apertura al pubblico dal 7 al 17 novembre 2016

Orari: lunedì – sabato ore 16:30 – 20:00 chiusa la domenica

Presso lo spazio makemake – Via del Boschetto 121, 00184 Roma

Ingresso libero

Il 5 novembre alle ore 18, verrà inaugurata Natura in scena, mostra personale di Costanza Alvarez de Castro, a cura di Giovanni Argan. La mostra presenta al pubblico l’ultima produzione della giovane artista romana, la cui poetica è incentrata sul dialogo tra realismo e classicismo. Costanza Alvarez indossa le vesti di regista e predispone nei suoi dipinti un “palcoscenico”, dove persone, frutti e animali recitano un silenzioso copione. L’intensa luce, al pari dei riflettori, investe i soggetti, conferendo loro corpo e presenza. Oltre, c’è solo il buio delle quinte. Nell’attenzione ai particolari e nella pennellata precisa si percepisce l’influenza della pittura fiamminga ed italiana di fine ‘500 e di pieno ‘600; mentre nei potenti contrasti chiaroscurali, che plasmano i soggetti facendoli emergere dal fondo scuro, si avverte l’eco della lezione di Caravaggio. Al fine di condurre indisturbata l’indagine sulla realtà, Costanza Alvarez

Introduce i soggetti delle sue opere in ambienti spogli, che le consentono di studiare le forme naturali in tutta la loro singolarità. L’artista indaga la Natura nel suo profondo, restituendola in una rinnovata dimensione, in cui i soggetti si disvelano nel poetico mistero della loro essenza.

Biografia

Costanza Alvarez de Castro nasce, a Roma, nel 1989, da padre italiano e madre salvadoregna. Si diploma presso il Lycée Chateaubriand di Roma, e prosegue quindi i suoi studi presso l’università La Sapienza, laureandosi, nel 2010, in Economia della Cooperazione Internazionale e dello Sviluppo. Dopo la laurea, spinta dalla passione, da sempre coltivata per l’arte, decide di dedicarsi esclusivamente alla pittura e alla danza. Inizia così a lavorare nel mondo della scenografia, per il cinema e per il teatro. Nel 2011, collabora, come assistente del maestro scenografo Jean Rabasse, alla realizzazione del film Io e Te, diretto da Bernardo Bertolucci. L’incontro con Jean Rabasse è determinante per Costanza, e la porta ad iscriversi, nel 2012, all’Institut Superieur de Peinture Van Der Kelen et Logelain di Bruxelles, dove si diplomerà, distinguendosi come migliore allieva del suo corso. Nel 2013, lavora per il Teatro dell’Opera di Roma, dedicandosi con passione all’apprendimento di antiche tecniche pittoriche, in particolare di quelle relative alla pittura di fondali. Questa esperienza le consente di perfezionare ed accrescere le proprie attitudini tecniche e di confrontarsi con formati di grandissime dimensioni. In seguito, si dedica esclusivamente alla pittura da cavalletto, nella quale può conciliare le sue doti tecniche con una maggior libertà di espressione. Nell’aprile del 2015, si presenta per la prima volta al pubblico con una mostra personale, curata da Valentina Moncada, presso lo Spazio Cerere di Roma. Nello stesso anno, partecipa al concorso Sumarte2015, in El Salvador, esponendo l’opera Melagrana, che al termine della mostra, verrà battuta e venduta all’asta. A marzo del 2016, partecipa al BP Award, concorso mondiale organizzato dalla National Portrait Gallery di Londra, presentando il ritratto di Carlo, che la farà selezionare fra i primi quattrocento, di oltre tre mila candidati. Sempre nel 2016, dona al Palazzo della Provincia di Cosenza la tela Martinello, che viene esposta nella mostra collettiva, organizzata e curata da Roberto Bilotti per il seicentenario della morte di San Francesco di Paola. Infine, partecipa nuovamente all’edizione di Sumarte2016, presentando il Trittico con arance e limoni.

unnamed

Contatti

Ufficio stampa: mostra.naturainscena@gmail.com
Curatore: Giovanni Argan + 39 3201961209; giovanniargan@romancora.org Sito: http://www.costanzaalvarezdecastro.com/it/

Con il patrocinio di

RomAncora

Vittorio Montinieri – Investimenti

Polinice.org

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *