Breaking News
14 marzo prima giornata nazionale del paesaggio
TweetSharenews Il Mibact ha indetto per il 14 di...
D*Face e Obey a Las Vegas
TweetSharenews “Behind Closed Doors” è la nuova ed incredibile...
Da Aosta alla Scozia in sella ad un Ciao
TweetSharenews Avete capito bene, Hanry Favre ha caricato il...
Il destino incrociato di Dylan e Fo
TweetSharenews Per uno strano gioco del destino Dario Fo...
Le star di Hollywood contro Donald Trump
TweetSharenews Le elezioni negli Stati Uniti si avvicinano, incredibilmente...
Lo street artist Obey scende in campo dopo i fatti di Dallas
TweetSharenews Lo street artist di fama internazionale Shepard Fairey,...
Batman tra i profughi Siriani è la campagna di War Child
TweetSharenews Tra le tante tristi news noi vogliamo dare...
costume e società

Sappiamo tutti quello che sta succedendo con la brexit in Inghilterra, molti anche in Italia facendo ricorso alla retorica più becera incitano masse cieche alla sovranità, invece di perfezionare il nobile progetto europeo che, non privo di difetti, resta l’unica chance del vecchio continente di restare in una posizione dominante tra i grandi. Così mentre tutto questo accadeva abbiamo sentito la necessità di partire per Londra per incontrare giovani italiani che vivono e lavorano lì da diversi anni e con i ruoli più disparati. Mentre li incontravamo, sul luogo di lavoro o in un pub, la brexit si abbatteva su di loro, rendendo ancora una volta instabile la loro vita, come una maledizione che li insegue e non da tregua, dopo averli fatti fuggire dal bel Paese fino in Inghilterra. Ragazze e ragazzi coraggiosi, che dopo aver lottato per trovare il loro posto nel mondo, nonostante tutto, hanno avuto parole di coraggio e convinzione per la propria scelta, ma alcuni con la voglia di tornare un giorno in Italia. Questo in breve quanto abbiamo voluto raccontare, dalla parte dei giovani italiani che sempre di più vengono visti come migranti “ruba lavoro”, che invece hanno esportato nel mondo know-how e genio di una cultura millenaria.

Italian British è stato realizzato in collaborazione con il Forum Nazionale dei Giovani e con la supervisione alla regia di Luigi Pane.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *