Breaking News
14 marzo prima giornata nazionale del paesaggio
TweetSharenews Il Mibact ha indetto per il 14 di...
D*Face e Obey a Las Vegas
TweetSharenews “Behind Closed Doors” è la nuova ed incredibile...
Da Aosta alla Scozia in sella ad un Ciao
TweetSharenews Avete capito bene, Hanry Favre ha caricato il...
Il destino incrociato di Dylan e Fo
TweetSharenews Per uno strano gioco del destino Dario Fo...
Le star di Hollywood contro Donald Trump
TweetSharenews Le elezioni negli Stati Uniti si avvicinano, incredibilmente...
Lo street artist Obey scende in campo dopo i fatti di Dallas
TweetSharenews Lo street artist di fama internazionale Shepard Fairey,...
Batman tra i profughi Siriani è la campagna di War Child
TweetSharenews Tra le tante tristi news noi vogliamo dare...

Niente Italia nella Coppa del Mondo 2018 e a un anno da Piove veleno, la Rock band di Valle Aurelia torna alla ribalta con un brano dedicato agli azzurri


“Non siamo qualificati, Evanescenti e sfiancati..Non ci è bastato il cuore.. E c’era pure un rigore”

È partito il Mondiale di calcio, ma senza l’Italia. Zero sorprese perché eravamo tutti pronti da mesi ormai, ma vedere il primo calcio d’inizio e sapere che al festival globale più bello del pallone non c’è spazio per la nazionale italiana non può non bruciare. La prima generazione senza Coppa del mondo. Niente pizze e niente birre. Niente bandiere, magliette e clacson spalla a spalla per ogni vittoria.

Sono passati 6 mesi da quell’annuncio dal sapore troppo, troppo amaro. Eppure la voglia di partecipare come spettatori non è scemata.

A distanza di un anno dall’ultimo lavoro in studio Piove Veleno, in occasione del Mondiale, il combo romano si riaffaccia sulle scene col suo nuovo singolo: Nazionale.

Lontani dalle sonorità oscure in cui era immerso il precedente full length, I Carnot palleggiano e strizzano l’occhio all’indie nazionale. Sintetizzatori e tastiere la fanno da padroni. Il testo racconta la delusione di tutti gli italiani appassionati di calcio.

“All’indomani del pareggio con la Svezia per 0-0 – raccontano i musicisti – e dopo aver tristemente abbandonato ogni sogno di qualificazione come tifosi eravamo molto delusi. Siamo tutti e quattro grandi appassionati di calcio anche se tifosi di colori differenti. Non vedere l’Italia ai mondiali ci ha fatto veramente rabbia e nelle nostre chiacchierate sportive avevamo più volte immaginato che sarebbe stato un epilogo possibile.

In Italia si sa siamo tutti CT, e da buoni italiani abbiamo passato due intere serate a parlare delle singole scelte che avremmo operato. In una di queste sere è nata l’idea della nuova canzone”.

In attesa di alzare la prossima Coppa del Mondo non resta che domandarsi Dove è finita la  Nazionale, le notti passate a tifare ..

La formazione dei Carnot schiera Simone Giardini alla batteria, Giulio Ceresani alla chitarra e Alessandro Cinardi al basso. Matteo Chiocchi, voce.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *